Scritti di Alexander Langer

News

Fondazione Alexander Langer Stiftung:_Comunicato stampa/Pressemitteilung (27.11.2020) Newsletter Fondazione Alexander Langer Stiftung - EVENTI 21 e 23 ottobre DA REMOTO (14.10.2020) News luglio/Juli 1985: Narges Mohamadi - Andreina Emeri (29.7.2020) CALL PER SERVIZIO CIVILE IN FONDAZIONE ALEXANDER LANGER STIFTUNG (22.7.2020) giugno/luglio 2020: da Alexander Langer a Srebrenica (30.6.2020) 4 giugno: da Tienanmen a Hong Kong, prima che sia troppo tardi (4.6.2020) Maggio 2020: News Fondazione Alexander Langer Stiftung, Onlus (26.5.2020) Lettera aperta alle istituzioni: Accoglienza senza fissa dimora a Bolzano durante la cd. Emergenza CoVid-19 (20.3.2020) Alexander Langer, Srebrenica e l'anno che verrà (3.3.2020) 2020: Alexander Langer e Srebrenica, 25 anni dopo (3.3.2020) Khalida Toumi, Narges Mohammadi, Anna Bravo...e l'anno che verrà (25.12.2019) I quaderni della Fondazione Alexander Langer Stiftung (30.10.2019) Yallah?! Über die Balkanroute / Sulla rotta balcanica - Evento pubblico 28 ottobre (19.10.2019) Bolzano, Verona, Bologna: Invito presentazioni del libro di Ilaria Maria Sala PECHINO 1989 (31.5.2019) Fondazione Alexander Langer Stiftung, onlus (3.4.2018) Il Sudtirolo: territorio di accoglienza, di transito e di confine Sguardi sulla situazione attuale da diversi punti di vista Südtirol & Menschen auf der Flucht: Aufnahme-, Transit- und Grenz-Land (2.6.2016) 5‰ cinque per mille e sostegno - Fünf Promille und Unterstützung (27.5.2015)

Fondazione Alexander Langer Stiftung:_Comunicato stampa/Pressemitteilung

27.11.2020, vedi link

 

Cartella d'artista di Benno Simma e Christian Cassar

ABBI CURA - TRAG SORGE - TAKE CARE

Spendeaktion-Donazione

Due artisti sudtirolesi, Benno Simma e Christian Cassar che negli anni 80 con Alexander Langer condivisero l’impegno per un Sudtirolo plurale e interetnico, hanno donato una cartella d’artista alla Fondazione Langer per sostenerne le iniziative.
“L’arte del prendersi cura” è anche un progetto sviluppato dalla Fondazione in continuità dell'impegno di Langer nella soluzione pacifica dei conflitti e per la partecipazione civile nella prevenzione e gestione dei conflitti stessi.
Per sostenere le iniziative in corso i due noti artisti hanno realizzato e donato alla Fondazione una cartella (in 100 esemplari numerati) che raccoglie due acqueforti: "senza titolo" di Cassar e “Homo Sphaericus” di Simma, accompagnate da tre testi di Alexander Langer e dal DVD "Idee in movimento" con numerosi video di Alexander dal 1988 al 1995. .....leggi ulteriori notizie..... 

Presentation video Youtube 1 Presentation video 2 Presentation video 3

Die beiden Südtiroler Künstler Benno Simma und Christian Cassar, zwei Mitstreiter von Alexander Langer für ein interethnisches Südtirol in den 80er Jahren haben eine gemeinsame Kunstmappe gestaltet mit der sie die Arbeit der Alexander Langer Stiftung unterstützen möchten.
Alexander Langer hat sich zielstrebig und unnachgiebig für Frieden, Zusammenleben und für den Schutz der Umwelt eingesetzt. Es war wie eine Lebensaufgabe für ihn, für Andere da zu sein, Menschen zu schützen, die Erde zu erhalten. Er hat daran geglaubt und danach gelebt. Er hat seine Erfahrung des „Sorge tragens“ mit anderen geteilt und damit Nähe und Empathie vorgelebt, er hat Verantwortung übernommen im täglichen Handeln seinen Nächsten gegenüber.........weiteres..... 

SPENDEN

DONAZIONI
 

appuntamenti on line


Alexander Langer, l’Albania, il Sudtirolo, l’Europa

Due incontri di dialogo e riflessione, a partire dalla caduta del regime albanese (inverno 1990, seguita in dicembre a Tirana da Alexander Langer come Presidente della commissione PE per i rapporti con l'Albania) e sulla speranza di allora e di oggi per un’Europa inclusiva e solidale.

5 dicembre 18:00 - 20:00 - canali Youtube e Facebook della Fondazione. Interventi di:
Giovanni Accardo, Bolzano, curatore di Dialogo sull’Albania, ed. alphabeta; Christian Elia, Milano, Q Code Magazine, progetto memoria Albania, insieme a Camilla De Maffei, fotografa; Gentiana Minga, Bolzano, scrittrice e poetessa; Arta Ngucaj, Bolzano, artista, presidente Cooperativa Sociale Edu Art; Erjon Zeqo, Bolzano, giurista, musicista e ricercatore.

Conduce Armand Caku, attivista, Associazione Arberia, Bolzano

12 dicembre 18:20 - 20:20 - canali Youtube e Facebook della Fondazione. Interventi di:
Luisa Chiodi, Trento, Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa; Fatos Lubonja, Tirana, Scrittore e attivista per i diritti umani; Michele Colafato, Roma, docente universitario; Un ricordo di Ilir Gurakuqi.

Conduce: Ermira Kola, Fondazione Alexander Langer Stiftung.

 

9 dicembre ore 18, Torino:  La ragazza della storia

letture


Alexander Langer - Quei ponti sulla Drina, Idee per un'Europa di pace
Infinito edizioni 2020

Dalla sua elezione al Parlamento europeo, nel 1989, Alexander Langer ha potuto osservare direttamente e valutare gli eventi che hanno portato alla disgregazione della Jugoslavia e alla transizione democratica in Albania. Gli interventi e gli articoli (1989-1995) raccolti in quest’antologia testimoniano del suo sostegno alle forze di conciliazione interetnica e di contrasto all’esaperazione dei nazionalismi. Il libro è curato da Sabina Langer e Edi Rabini, con prefazione di Paolo Bergamaschi e postfazione di Adriano Sofri.

eventi

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

XII Settimana internazionale della Memoria "Nel Silenzio". Srebrenica 11-14.11.2020

La Settimana Internazionale di quest'anno è stata organizzata quest'anno in circostanze estremamente difficili. Oltre alla situazione causata dalle misure epidemiologiche e dal numero limitato di persone ammesse, il fatto che la campagna elettorale per le elezioni locali in BiH era in fase di completamento. Siamo comunque riusciti a mostrare una Srebrenica diversa e un contenuto incentrato su persone e ricordi, senza divisioni, senza discorsi di odio e senza tensioni, senza il peso della quotidianità che la politica ci impone. Ne siamo infinitamente orgogliosi.

Sotto il nome simbolico "Nel Silenzio", come resistenza alla mancanza dei nostri amici, partner e del supporto che abbiamo avuto in tutti gli anni precedenti, siamo riusciti a riunire collaboratori e donatori che ci hanno aiutato a presentare il meglio nelle circostanze date

SEGUE

pro dialog