Premio Internazionale Premio Internazionale premio 2009: Iran

Premio regolamento Libro Premi Langer alla CAmera Anna Bravo: il filo rosso dei Premi I premi 1997-2018 Premio 1997 Algeria Premio 1998 Ruanda Premio 1999 Cina Premio 2000 Kosovo-Serbia Premio 2004 Polonia Premio 2003 Italia Premio 2001 Israel-Palest. Premio 2002 Ecuador Premio 2005 Bosnia Erzegovina Premio 2007 Sudafrica Premio 2006 Indonesia Premio 2008: Somalia premio 2009: Iran
rassegna stampa arresto Narges 2015 link motivazione Premio
premio 2010 Fondazione Stava premio 2011 Haiti premio 2012 Tunisia premio 2013 - Donatori di musica Premio 2014 Borderline Sicilia Premio 2015 - Adopt, Srebrenica premio 2017 - Angalià - Asgi premio 2018 - Istituto Arava
premi Langer 1997- 2011 (18) Premio 2004 (2) Premio 2005 (13) Premio 2006 (8) Premio 2007 (15) premio 2008 (18) premio 2008 -II (18) premio 2009 (36) premio 2010 (6) premio 2011 - haiti (36) premio 2012 - Tunisia (26) premio 2013 - Donatori di musica (15)

Narges Mohammadi è stata rilasciata dalla prigione!!

8.10.2020, The Observatory for the Protection of Human Rights Defenders
Narges Mohammadi è stata rilasciata dalla prigione
 
A darne conferma sui social è stato ieri il marito Taghi Rahmani, il quale riferisce che Narges “è stata liberata dalla prigione di Zanjan alle 3 del pomeriggio del 7 ottobre” . All'uscita Narges ha rilasciato una dichiarazione con cui auspica la liberazione per tutti i prigionieri. 
 
La magistratura ha dichiarato che  Narges è stata rilaasciata al fine di attuare la legge sulla riduzione della punizione islamica senza discriminazioni. Sadeghi Niaraki, capo della giustizia della provincia di Zanjan, ha detto a questo proposito: "La punizione di questa persona è stata ridotta e rilasciata dal carcere utilizzando la recente legge per ridurre la pena detentiva": Narges Mohammadi era stata condannata a dieci anni di carcere, che sono stati ridotti a otto anni e mezzo utilizzando la legge per ridurre la pena detentiva con il  consenso del tribunale. Aveva già  scontato otto anni e mezzo di prigione.
 
Un comunicato stampa (allegato) è stato diffuso da The Observatory for the Protection of Human Rights Defenders
 
Allegato
PR_Iran_20201009.pdf (140 KB)
pro dialog