Alexander Langer Alexander Langer Scritti di Alex Langer Ex-Jugoslavia

Scritti di Alex Langer
Albania Alto Adige Südtirol Bioetica Conflitti etnico-religiosi Convivenza Est/Ovest Europa Ex-Jugoslavia
Verona Forum Parlamento europeo Langer - video PE
Incontri Israele/Palestina Mediterraneo Nord/Sud Politica Italia Politiche ambientali Politiche di pace Religiosità Semina verde Stili di vita Bibliografie Biografie
Racconti, ricordi e dediche bibliografie - recensioni Tesi e ricerche Riviste Video - Audio
alexander langer (22)

Alexander Langer-Ernst Gülcher: Per la creazione di un corpo civile di pace dell’ONU e dell’Unione Europea. Alcune idee, forse anche poco realistiche

1.12.2007, archivio Langer

Nel documento preparatorio, elaborato con l’assistente parlamentare dei verdi Ernst Gülcher e pubblicato su Azione Nonviolenta dell’ottobre 1995, si individuano i punti essenziali di quella...

L'Europa muore o rinasce a Sarajevo

25.6.1995, La terra vista dalla luna

Siamo andati a Cannes, dunque, a manifestare davanti ai capi di stato e di governo, per la Bosnia-Erzegovina. “Basta con la neutralità tra aggrediti ed aggressori, apriamo le porte dell’Unione europea...

Di fronte ai giovani massacrati a Tuzla

30.5.1995, L'Alto Adige
Venerdì 19 maggio 1995 Selim Beslagic, sindaco della città bosniaca di Tuzla, era in visita a Bolzano. Nella Sala di Giunta del Municipio diceva a Marcello Ferrari, suo collega ospitante:...

Dichiarazione di Alexander Langer sugli eventi in Bosnia

29.5.1995
"Di fronte agli ultimi eventi in Bosnia non è più possibile tentennare: bisogna che l'ONU invii un cospicuo contingente supplementare (chiedendo, se del caso, l'aiuto della NATO e della...

Solidarietà con Tuzla - Visita del sindaco in Alto Adige

1.5.1995, archivio LAnger
Selim Beslagic, Sindaco di Tuzla (Bosnia-Herzegovina) e Sejfudin Tokic, deputato del partito riformista-socialdemocratico indipendente al parlamento della repubblica di Bosnia-Herzegovina, su invito dell'associazione...

European action for peace in the Balkans incontra il Tribunale internazionale per l'ex-Jugoslavia

23.4.1995, archivio langer
Il 23-24 aprile 1995 all'Aja European Action for Peace in the Balkans incontra il Tribunale internazionale per l'ex-Jugoslavia per sollecitare l'avvio dei processi per i crimini contro l'umanità.
...

L'Europa e il conflitto nell'ex-Jugoslavia

5.2.1995, Il viaggiatore leggero
Conferenza e dibattito al Liceo Scientifico "Alvise Cornaro" di Padova, il 5 febbraio 1995. Trascrizione, non rivista dall'autore, curata da Elisa Schiavon, Anna Maria Matteucci, Enrica Salvato,...

Alexander Langer sulla mancata visita del Papa a Sarajevo

8.9.1994, Comunicato - Verona Forum

 No, non lo si può ritenere pusillanime per aver disdetto la visita a Sarajevo. Il Papa ha rinunciato, in questo momento, ad un gesto storico, sicuramente non per paure personali. Giovanni...

Il ruolo dell’Europa nella crisi del Kosovo: Modello di nonviolenza o miccia del nazionalismo?

9.4.1994, Azione nonviolenta, ottobre 1994

Normal 0 14 false false false IT ZH-CN X-NONE MicrosoftInternetExplorer4

Nel parlare del Kosovo per tentare di descrivere alcuni aspetti della cri­si e della disintegrazione...

Sulla creazione di un tribunale internazionale contro i crimini di guerra nell`ex-jugoslavia

1.3.1994, Mani Tese - Il viaggiatore leggero
Berlino, lunedì 12 dicembre 1994: quarto ed ultimo giorno di udienza, nel municipio di Schöneberg, del Tribunale internazionale che giudica sulle violazioni delle convenzioni internazionali...

Uso della forza militare internazionale nell'ex-Jugoslavia?

6.7.1993, Radio radicale - Il viaggiatore leggero
E' astratta la domanda "intervento militare nell'ex-Jugoslavia - sì o no?" Alcuni interventi militari sono già in atto: quello serbo e quello croato.

Nel Kosovo la situazione...

Pacifismo tifoso, pacifismo dogmatico, pacifismo concreto

6.4.1993, AAM Terra Nuova


C’è chi si scandalizza perché sulla Jugoslavia il pacifismo non ci sarebbe più. Da due parti opposte si denuncia lo scandalo: la grande opinione liberal-borghese (Pannella compreso) domanda provocatoriamente,...

È giusto intervenire militarmente?

1.4.1993, Agenzia Aspe

C'è una giusta esigenza di non rassegnarsi alla passiva acquiescenza verso la più grande tragedia europea, dopo la seconda guerra mondiale, e qualche tentazione semplicistica dietro la domanda.

Oltre...

Non apriamo il versante italiano della ferita Jugoslava

1.4.1993, da "Mosaico di Pace" - Il viaggiatore leggero

Tira una bruttissima aria intorno a tutti i confini della ex-Jugoslavia. Sembra che, una volta che tutto si disintegra, ciascuno possa prendersi o almeno reclamare il pezzo che più gli aggrada.

Dal sud...

Alexander Langer - Lezioni Jugoslave

1.2.1993, Kommune 2/1993 - traduzione Clemente Manenti

La spaventosa guerra jugoslava si rivela sempre più come la sfida decisiva per la coscienza europea e il banco di prova della nuova Europa. La sua portata storica un giorno sarà forse considerata maggiore...

Alexander Langer: la lezione bosniaca

12.11.1992, Vicenza - 12.11.1992 -inedito

Dirò alcune cose sulla situazione attuale della Jugoslavia, dopo un viaggio di una settimana con il Forum per la Pace e Riconciliazione nell’ex-Jugoslavia. Aggiungerò poi qualcosa su...

La nonviolenza e la guerra nella ex-Jugoslavia Dibattito sull’obiezione alle spese militari

22.6.1992, Azione nonviolenta, luglio-agosto 1996

 Confermo che anche quest’anno ho praticato la mia obiezione alle spese militari. Sono stato anche pignorato. Continuo a credere che la Campagna alle spese militari sia un’iniziativa non...

Cara Staša eccoci

26.1.1992, "Il Manifesto", 26.1.92 - risposta alla lettera della pacifista di Belgrado Staša Zajović pubblicata alcuni giorni prima sullo stesso giornale


Carissima Staša, carissimi amici di Belgrado, di Zagabria, di Skopje, di Sarajevo, di Subotica, di Prishtina, di Ljubljana, di Titograd, di Buje, di Spalato, di Tetovo, di tutta la Jugoslavia lacerata,...

Il Mandela del Kosovo premiato a Strasburgo

11.12.1991, Da "Il Manifesto"
Un "premio Sacharov" decisamente tempestivo e promozionale, quello che il Parlamento europeo ha deciso di assegnare allo scrittore albanese Adem Demaci, presidente del "Consiglio per i diritti...

Per la pace e la convivenza in Jugoslavia

1.11.1991, Presentazione del numero "Jugoslavia" di "Metafora Verde", curato da Stefano Piziali
Il "sogno jugoslavo" di uno stato multi-etnico, capace di federare e far convivere in un comune progetto popoli tormentati da conflitti e rancori storici, sembra essersi definitivamente infranto....

Meglio un anno di trattativa che un giorno di guerra

1.10.1991, Da "Azione nonviolenta", ottobre I99I
Si è conclusa a Sarajevo domenica 29 settembre 1991, con una catena umana ("diamoci la mano") che si stendeva dalla Chiesa cattolica a quella ortodossa, alla moschea ed alla sinagoga,...

Carovana di pace europea in jugoslavia: giù le armi!

1.10.1991, Il viaggiatore leggero
"Meglio un anno di trattativa che un giorno di guerra" lo slogan dei "cittadini di Helsinki" - Da Trieste da Skopje a Sarajevo - Così ne parla l'eurodeputato Langer nel Rapporto...

La lezione dei risorgenti nazionalismi

1.9.1991, Comuni d'Europa
la prospettiva regionalista e federalista

Dobbiamo chiederci cosa ha da imparare l'Europa dalla disgregazione jugoslava, dall'esperienza baltica e più in generale dalla dissoluzione dell'impero...

Jugoslavia: integrazione o disintegrazione? Un convegno a Belgrado

10.7.1991, Il Manifesto
"Qui si rischia di passare presto da una guerra tra esercito federale e Slovenia ad una guerra tra stati, tra etnie, tra religioni... bisogna che subito tacciano tutte le armi e si abbia tutto il...

Un nuovo patto costituzionale in ex-jugoslavia deve essere promosso dalla comunità europea

27.6.1991, Appelo PE
Di fronte alle dichiarazioni di indipendenza della Slovenia e della Croazia ed alla "fine della Jugoslavia" che esse sembrano proclamare, ed al successivo minaccioso dispiegamento di truppe,...

Kosovo-Palestina-Israele 1991: un viaggio

1.6.1991, per "Kommune" - traduzione Sabina Langer
Il 30 aprile 1991 parto per un insolito viaggio, che mi porta prima nel Kosovo, poi in Israele e nei territori palestinesi occupati.

Se all'inizio poteva sembrare che ciò dipendesse da una mera...

Pace e nuovo ordine mondiale - sintesi dell'intervento al Citizens' Assembly

7.4.1991, International Citizens' Assembly for peace and democracy in the Middle East - Roma, 6.-7. IV. 1991

 

I movimenti per la pace devono, infatti, sforzarsi di essere sempre meno costretti ad improvvisare per reagire a singole emergenze, ed attrezzarsi invece a sviluppare idee e proposte forti, capaci...

pro dialog