Fondazione Fondazione bacheca 2022

Statuto C.d.A. (Consiglio d'Amministrazione) & Revisori Comitato Scientifico-Garanzia Staff Programma attività Relazioni finali bilanci consuntivi Ich trete bei - mi associo Quaderni della Fondazione bacheca 2005 bacheca 2006 bacheca 2007 bacheca 2008 bacheca 2009 bacheca 2010 bacheca 2011 bacheca 2012 bacheca 2013 bacheca 2014 bacheca 2015 bacheca 2016 bacheca 2017 bacheca 2018 bacheca 2019 bacheca 2020 bacheca 2021 bacheca 2022
Eventi newsletter 2022
Bergamaschi Paolo-info Mezzalira Giorgio Info memoria adelaide aglietta andreina emeri anna segre anna bravo lisa foa renzo imbeni marino vocci giuseppina ciuffreda José Ramos Regidor clemente manenti simone sechi findbuch - archivio Comunicati Stampa LAVORA CON NOI
RE 2009-giardino dell'Arca (18) Spazio all'integrazione! (12)

Una bella e ricca esperienza di incontro

16.5.2022

Una bella e ricca esperienza di incontro

 

La lectio Langer del 17 febbraio scorso con Fabio Levi è stata la buona scusa per costruire un momento di incontro e di scambio tra ragazzi di diversa lingua e cultura sui temi e sulla figura di Alex. Presso la Fondazione Museo storico del Trentino (Fmst) e precisamente alle Gallerie di Piedicastello, giovedì 21 aprile 2022, si sono incontrate classi di lingua italiana e tedesca, la V B del Liceo artistico Depero di Rovereto e la V del Realgymnasium di Bolzano, accompagnate rispettivamente dai loro insegnanti, Claudia Cristoforetti, Jordi Penner, Monica Caldaro e Martha Verdorfer. Presenti anche Michele Toss della Fmst e Giorgio Mezzalira della Fondazione Langer.

 

In verità tutto è iniziato un po’ prima, nell’autunno del 2020, quando con la collaborazione della Fmst e grazie al coordinamento della professoressa Claudia Cristoforetti, l’attuale 5^B del Liceo artistico Depero, indirizzo Audiovisivi, ha cominciato a pensare all’elaborazione e alla produzione di un cortometraggio con al centro la figura di Langer. Il progetto ha permesso ai ragazzi di avvicinarsi a lui e conoscerlo un po’ più da vicino. La visione di filmati, la lettura dei suoi testi e l’incontro con persone che lo hanno conosciuto e apprezzato, sono stati momenti di apprendimento e di scambio che hanno accompagnato gli studenti nella realizzazione della loro opera. Il corto che ne è uscito riflette, nella forma e nei contenuti, la cura e la sensibilità con cui i ragazzi hanno approcciato il lavoro. Conoscere e studiare langer, come loro stessi hanno voluto sottolineare, hanno permesso di sentirlo “amico”, di considerarlo un esempio di coraggio civile, di sentirsi in sintonia con la sua visione di un futuro di pace tra gli uomini e con l’ambiente.

 

Purtroppo con la pandemia in corso era venuto a mancare un momento pubblico di restituzione. Poi, con l’allentamento della pressione del Covid, è nata l’idea non solo di rilanciare tutto ma di condividerlo in forma più larga e partecipata. Coniugare l’approfondimento di alcuni temi cari a Langer e farlo diventare occasione di incontro ed esperienza tra ragazzi di lingua e cultura diverse è parso un bel modo per esercitarsi a stare insieme e stimolare l’attenzione, la curiosità e la riflessione. La disponibilità della classe della professoressa Verdorfer a partecipare a questa esperienza di conoscenza e di scambio e impegnarsi nell’approfondimento di alcuni argomenti (identità, lingue, convivenza, Heimat) ha consentito ai ragazzi di arrivare preparati e consapevoli all’incontro alle Gallerie. Qui le due classi hanno presentato i loro rispettivi lavori. I ragazzi del Depero hanno introdotto il loro video, spiegandone contenuti e modalità di realizzazione, mentre i colleghi del Realgymnasium hanno a loro volta presentato una serie di brevi video in cui, da protagonisti, si sono prestati a un confronto condotto con profondità e leggerezza sui temi dell’identità, dell’appartenenza, della lingua, della comprensione e dell’esclusione. Dopo la presentazione dei rispettivi lavori svolti in classe, i ragazzi, mescolandosi, si sono suddivisi in piccoli gruppi e sono state assegnate loro delle parole chiave sulle quali confrontarsi (convivenza-accoglienza, regione Trentino-Alto Adige, patria-Heimat, identità, Europa). La bella discussione che ne è seguita ha fatto venire voglia di ripetere simili esperienze di incontro. Grazie!

 

 

 

Link al documentario “Blum” del liceo Depero:  https://www.liceodepero.blog/blum/

 

pro dialog